Conoscere i propri clienti

Conoscere i propri clienti

Tutti pensano di conoscere i propri clienti.
Questa convinzione spesso trae in inganno ed è la ragione principale per la quale di clienti non ne vengono trovati di nuovi, e trovare nuovi clienti, o clienti migliori, risulta essere l’obiettivo strategico di otto imprese su dieci.

Il punto è che non è importante sapere chi sono i nostri clienti, questo lo si vede dalle fatture: ciò che è necessario sapere è il motivo per il quale lo sono diventati, perché siamo stati scelti proprio noi rispetto ai nostri diversi concorrenti.
Questo ci aiuterebbe a capire, su cosa far leva, per fare in modo che altri possano a loro volta diveltarlo.

Il target è morto. Lunga vita al target…

Il target è morto. Lunga vita al target…

Si può dire che il target sia defunto. Ma tranquilli, non dobbiamo piangere il vecchio “bersaglio” della comunicazione.
Anche perché se mandi il tuo messaggio nel posto sbagliato, non è poi colpa di chi non lo riceve.
Le aziende, però, sono convinte – otto volte su dieci – di sapere tutto di questo target, ma si illudono.
Perché?
Perché lo vedono come un bersaglio statico, quando oggi è più una stringa di codice, un pixel, che distingue le persone on-line.